Ferita infetta: come riconoscere i sintomi

SHARE

E’ abbastanza frequente cadere e veder comparire delle lievi ferite. Ma hai paura che la ferita si infetti?

ferita infetta

Ecco come riconoscere i sintomi di una ferita infetta

Quando ci si procura una ferita infetta, è perché la pelle ha perso la sua continuità ed è stata esposta ad agenti contaminanti. In alcuni casi i segni d’infezione sono molto chiari. Possiamo tuttavia escludere dei segnali elencati di seguito, perchè essi sono dei normali segnali di buona guarigione:

  • colore roseo
  • temperatura tiepida della pelle
  • indolore al tatto
  • assenza di  segni di infiammazione

I SEGNALI DA NON SOTTOVALUTARE

  • la temperatura: per prima cosa valutiamo la temperatura. La pelle deve stare sempre a una temperatura compresa tra 35 e 36,9ºC, se con i polpastrelli notiamo che la ferita ha una temperatura superiore, potrebbe essere infetta.
  •  il gonfiore e arrossamento:  per sapere se la nostra ferita è a rischio infezione controlliamo sempre se l’area della pelle interessata risulta gonfia o arrossata. Se notiamo che la zona intorno alla tua ferita è infiammata e l’arrossamento si sta espandendo, l’infezione è in corso.
  •  il dolore: se la ferita si è infetta, è difficile non accorgersene. Uno dei classici sintomi dell’infezione, è un dolore intenso e continuo, associata ad un calore nell’area interessata. Se percepiamo uno di questi sintomi, mettiamoci in contatto con il medico.
  • l’aspetto: Ora non ci resta che esaminare l’area della pelle intorno alla ferita per riconoscere se ha un buon aspetto ed eventualmente scovare l’eventuale presenza di strisce rosse e l’irregolarità dei bordi.  Cosa significano? Non  è un bel segno: la ferita non solo è infetta ma si sta allargando.
  • del liquido: L’ultimo segno di infezione più evidente e semplice da diagnosticare che possiamo riconoscere su una ferita è la comparsa di un liquido giallastro. Se notiamo del pus o un liquido torbido che defluisce dalla ferita, questo è un indicatore chiave di infezione in atto.
  •  la febbre: Se la nostra ferita ha fatto infezione, e l’infezione sta peggiorando, è molto probabile che nel giro di poche ore ci salga qualche linea di febbre.

Prima di procedere alla cura della ferita infetta, chiediamo consiglio al medico.

Per riconoscere e curare una ferita infetta occorre seguire dei semplici gesti: lavare la zona con siero fisiologico o con acqua e sapone neutro e asciugare con una garza sterile. È importante durante il lavaggio, eliminare ogni tipo di secrezione ed accertarsi che la ferita sia pulita. Dopo aver asciugato la ferita infetta è fondamentale applicare una pomata antibiotica e chiudere la ferita con una garza sterile.

SHARE