Muore a Bari dopo un anno di coma a causa di uno yogurt

SHARE

BARI – Un anno trascorso in coma nell’ospedale di Bari, poi ieri èmorta, lasciando dietro di sè una fitta scia di amarezza. Clara Carella, di 41 anni, è rimasta intossicata dopo aver mangiato unoyogurt in un bar del capoluogo pugliese. Domani mattina sarà eseguita dal professor Francesco Introna, nell’istituto di medicina legale del Policlinico di Bari, l’autopsia sul corpo della donna rimasta intossicata nel novembre 2013 insieme con 3 amici dopo aver consumato uno yogurt in un esercizio nel quartiere San Pasquale.

20141016_81066_1185028_631894380165054_272560835_n

Clara arrivò in ospedale – spiega la direzione del Policlinico – in condizioni disperate. Un collasso cardiocircolatorio avrebbe causato il “coma apallico” (stato vegetativo) dal quale la 41enne non si è mai svegliata fino al decesso. Cosa abbia causato il collasso sarà l’autopsia a stabilirlo. Il pm che coordina le indagini, Ettore Cardinali, ha affidato questa mattina l’incarico per gli accertamenti medico legali e ha disposto l’acquisizione delle cartelle cliniche della vittima. Nel fascicolo, aperto un anno fa dopo i quattro casi di intossicazione e affidato ai Carabinieri del Nas, era indagato il titolare del bar, che oggi risponde anche di omicidio colposo.

SHARE